Blog

Anima e Corpo

Il concetto di bellezza è cambiato perché sono cambiate profondamente le esigenze delle persone.

I ritmi giornalieri sono sempre più frenetici, il mondo ci propone schemi apparentemente più semplici ma in realtà difficili da gestire.

Le relazioni sono sempre più complicate e spesso si ricorre all’estetica per ritrovare armonia e autostima, per ristabilire l’equilibrio minato da situazioni di stress.

Sono arrivata fino a qui, dopo 20 anni di studio e lavoro perché ho sempre tenuto fede ai valori che hanno ispirato il mio desiderio di rendere migliore la vita quotidiana di molte donne, valorizzandone non solo l’aspetto estetico ma anche la serenità interiore.

Professionalità, ricerca, sicurezza e formazione sono i valori e i punti fermi che mi caratterizzano e mi guidano ogni giorno.

Per me è fondamentale ed importantissimo che tutto il personale sia altamente formato per garantire uno standard qualitativo all’altezza delle varie e complesse esigenze che quotidianamente si manifestano nel Centro Estetico.

La personalizzazione dei trattamenti è il nostro Must.

Questo si concretizza nel rapporto tra cliente ed estetista con un dialogo approfondito per trovare la soluzione più adatta.

I trattamenti saranno definiti in base all’età, alla stagione e al tempo che la cliente ha da dedicare a sé stessa.

IL METODO ANIMA E CORPO è un metodo esclusivo che, grazie a una manualità strutturata e tecnologie all’avanguardia, assicura le migliori performance oltre che una durata dei risultati dei trattamenti professionali viso e corpo.

Mettere in atto questo metodo significa garantire la corretta applicazione dei prodotti, ma anche garantire risultati, in quanto tutto è estremamente studiato e eseguito con la massima professionalità.

PUNTI DI FORZA DEL METODO

  • DIMINUZIONE DELLO STRESS
    Lo stress causa tensione muscolare, l’eliminazione andrà ad influire su tutto l’organismo. Le endorfine prodotte durante l’applicazione del metodo risultano molto utili per combattere dolore, ansia, oltre che a migliorare la rigenerazione cellulare e il sistema linfatico.
  • RESPIRAZIONE e DIGESTIONE
    Il rinnovato rilassamento rende più facile la RESPIRAZIONE con tutti i vantaggi in termini di maggior e miglior ossigenazione del sangue e dei tessuti. La respirazione bilanciata e il miglior movimento articolare sono un grande aiuto per migliorare la peristalsi e la digestione.
  • RISULTATO
    La stanchezza e la pesantezza scompaiono, i tessuti risultano più compatti, ma soprattutto, i processi endorfinici che si sviluppano donano al cliente un profondo benessere.

METODOLOGIA APPLICATA

Il primo approccio nel trattamento – che sia singolo o che si tratti di un percorso – è il rilassamento e la decontrazione di tutta la muscolatura della schiena.

Questo perché ogni zona della schiena rappresenta primariamente lo stato d’animo del cliente – e quindi la sua prima fonte di stress – mentre, secondariamente, riflette tutta la situazione viscerale, molto spesso compromessa da ritmi frenetici, alimentazione sbagliata e ansia.

Questo importante passaggio iniziale si basa su manualità specifiche tensioriflessogene e strutturate, avvalendosi di tecniche bioenergetiche come il reiki e la digitopressione. Si agisce sui meridiani energetici che scorrono lungo la schiena per andare a captare un benessere non più solo fisico. 

Viene rieducato il movimento articolare, partendo dalla mobilizzazione del bacino con manualità di estensione e stretching di tutta la muscolatura dell’ileopsoas – uno dei muscoli più grandi del nostro corpo, che spesso è contratto, causando dolori alle gambe e gonfiori.

Secondo nodo da sciogliere, è la contrazione del diaframma, muscolo governato dal sistema nervoso parasimpatico che è spesso contratto, causando respiro corto e ansia, ma importante per il drenaggio dei liquidi di tutto il corpo.

Il suo rilassamento non è sempre semplice perché la tecnica prevede la pressione coordinata con la RESPIRAZIONE in tempi variabili rispetto al singolo caso. 

Una volta riequilibrata la metà inferiore del busto, il cliente avvertirà una percezione del corpo completamente diversa.

Si continua il lavoro sulla parte alta ruotando, muovendo e disabilitando al movimento ogni singola articolazione (dalla punta delle dita della mano fino alla zona temporo-mandibolare).

Una volta liberata e frenata anche la zona superiore ed occipitale, il fisico è di nuovo pronto per drenare e ossigenare tutti i tessuti naturalmente.